18 Marzo 2010
MANZATO:”SI ALL’AGRICOLTURA IDENTITARIA NO ALL’OMOLOGAZIONE”

 RIUNITA LA SQUADRA VENETA ANTI OGM


18 marzo 2010 - Tutti schierati PER IL NO AGLI OGM i rappresentanti di Coldiretti, Cia, Cna Alimentare, Confartigianato, Legapesca, Unci, Federconsumatori, Adiconsum, Slow Food, Vas, Wwf, Legambiente che oggi si sono si sono riuniti in Coldiretti per affrontare l’emergenza provocata dal rischio di contaminazione dei terreni in conseguenza della coltivazione di organismi geneticamente modificati (OGM).
L’iniziativa è conseguente all’autorizzazione comunitaria per la coltivazione della patata transgenica e dalla recente sentenza del Consiglio di Stato che ha ordinato al Ministero delle Politiche Agricole di concludere il procedimento autorizzatorio per la messa in coltura di mais Ogm, anche in mancanza delle linee guida di coesistenza regionali.
Tutti i convocati si sono espressi concordando sul fatto che gli organismi geneticamente modificati consegnano nelle mani di pochi potenti la rovina della biodiversità, patrimonio etico intangibile dell’umanità e del pianeta intero.
La questione si riflette ovviamente anche nella nostra regione dove ben oltre 83 mila imprese agricole coltivano più di 820 mila ettari realizzando una produzione che sfiora i 5 miliardi di euro con un livello di produttività che è già molto tanto da toccare i 6.000 euro per ettaro collocando così il Veneto ai vertici mondiali.
Questo il senso del sollecito rivolto dalla "squadra anti ogm" all’Assessore regionale all’Agricoltura Franco Manzato presente all’incontro il quale ha ribadito il suo NO AGLI OGM netto ed argomentato come tale è il suo impegno per la difesa dell’agricoltura veneta il reddito delle aziende agricole garantendo nel contempo ai consumatori il diritto ad avere prodotti di provenienza certa, dal gusto vario, dalla squisitezza senza pari. "Abbiamo lavorato in questi anni – ha spiegato Manzato – per costruire un’ agricoltura territoriale, dotata di un forte senso di identità, capace di incontrare le aspettative dei consumatori. Sono fiducioso, guardando alla prossima legislatura, di consolidare questi risultati rafforzando le misure per la salvaguardia della tipicità e l’affermazione della sicurezza alimentare. Per quanto mi riguarda – ha continuato - sarò sempre in prima linea sulla tolleranza zero nei confronti di qualsiasi forma di contaminazione genetica e fermo sostenitore delle politiche di integrazione delle filiere regionali a chilometri zero.
"La Regione Veneto – ha concluso Manzato - formalizzerà la richiesta di applicazione della clausola di salvaguardia al Ministro delle Politiche Agricole Luca Zaia come è già avvenuto per Austria e Lussemburgo".

FIRMA LA PETIZIONE: Stop fotovoltaico su suolo agricolo

FIRMA LA PETIZIONE Stop fotovoltaico su suolo agricolo

PROGETTO BIOFUTURE – AL VIA IL SECONDO ANNO DI SPERIMENTAZIONE

PSR Mis. 16 - PROGETTO BIOFUTURE – AL VIA IL SECONDO ANNO DI SPERIMENTAZIONE

Campagna Amica

Campagna Amica

Progetti Misura 16

Progetti Misura 16

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning

PSR Innovazione Veneto

L’Organismo di consulenza PSR & Innovazione Veneto S.r.l. opera nel campo della consulenza alle imprese agricole e agroalimentari.

Foresta Amica

Foresta Amica

Legge 4 agosto 2017, n.124 – articolo 1, commi 125-129. Adempimento degli obblighi di trasparenza e di pubblicità.

Legge 4 agosto 2017, n.124 - articolo 1, commi 125-129. Adempimento degli obblighi di trasparenza e di pubblicità.

Portale Coldiretti Export Veneto

Portale Coldiretti Export Veneto

Agriweb Advisor

ONLINE IL NUOVO SITO WEB PER LA CONSULENZA DIGITALE IN COLDIRETTI

Progetto di educazione alla campagna amica

Progetto di educazione alla campagna amica